Basilicata Enogastronomica e Culturale: Il Vulture (2 giorni- 1 notte)

Sapori e Piaceri, antiche ricette ed eccellenze del panorama enogastronomico custodite in una regione da "assaporare" ed amare. E' la Basilicata, terra a tratti aspra ma fascinosa e generosa, capace di attrarre turisti che amano percorrere boschi, monti e andar per le vie dell'acqua per poi calpestare la murgia e rievocare la storia e l'arte. 
Questi due giorni saranno dedicati alla zona del Vulture Melfese noto per la produzione del Vino Aglianico D.O.C. di Basilicata

1 giorno:     partenza del gruppo da __________ con Bus GT riservato. 
Arrivo a VENOSA e incontro con la guida locale; visita della città e dell'affascinante Parco Archeologico, uno dei più belli di Basilicata, che conserva le vestigia dell'antica Venusia (291 a.c.); sosta all'Incompiuta, chiesa mai voluta dai Normanni nel XII sec  e in seguito visita dell'abbazia della SS. Trinità.

Al termine si raggiungerà l'azienda vinicola TERRA DEGLI SVEVI per assaggiare l'eccellenza lucana: il bianco D.O.C.  RE MANFREDI. 
Visita dell'azienda con aperitivo in loco

Nel pomeriggio si raggiungerà il suggestivo borgo di RIPACANDIDA noto per il Santuario di S.Donato che ha conferito al borgo il soprannome di "Piccola Assisi Lucana".

In serata si raggiungerà hotel 3* o 4* in zona, per la Cena ed  il Pernottamento.

2 giorno:   Prima colazione in hotel e bagagli in bus.
Ore 09.00 incontro con la guida in hotel e partenza verso i Laghi di Monticchio dove una splendida Abbazia Benedettina dedicata a S.Michele si riflette e si affaccia sui laghi di origine vulcanica.  Nell'area sono presenti molte fonti di acque minerali che imbottigliano Gaudianello - Sveva - Toka - Lilia.
Proseguimento per BARILE (borgo del 1400 fondato da comunità di origini albanese, rientra tra i comuni arberesche di Basilicata), per ammirare il paesaggio delle cantine scavate nel terreno di origine vulcanica. Il paese è noto come città del Vino e il suo scenario fu scelto da Pierpaolo Pasolini per girare il film "Il Vangelo secondo Matteo"

 

Pausa pranzo a Melfi e nel pomeriggio visita del castello federiciano con annesso Museo archeologico Nazionale che racconta di genti raffinate che amavano il bello. All'interno corredi funerari risalenti all'epoca preromana.
Ore 18.30 fine dei servizi